Pubblicato da Simona Valentini il 20 Maggio 2020

Perchè mangiamo? Piacere e Qualità

Mangiamo per due ragioni di base:

  1. Soddisfare il bisogno primordiale legato allo stimolo della fame
  2. Perché ci piace!

Le scelte alimentari che facciamo sono legate:

  • All’ambiente in cui viviamo (fisico e situazionale)
  • Al livello di socialità che conduciamo (tradizioni familiari, momenti di convivialità lavorativa o con gli amici …)
  • All’ individualità di ciascuno di noi (attività sportiva, stato di salute, religione, principi e valori che per noi sono importanti, personalità …)

Il cibo che mangiamo ci identifica, racconta di noi, della nostra storia, del nostro rapporto con noi stessi e con gli altri, ma le scelte che facciamo dipendono anche dal piacere che alcuni cibi ci procurano!

Il piacere di mangiare

Resistere a cibi appetibili come la pizza, la panna, cioccolata , i dolci in genere può essere difficile perchè sono alimenti che prima ancora di nutrirci ci procurano piacere! 

Sono cibi che contengono, zuccheri, grassi e sale che attivano neurotrasmettitori nel cervello che procurano uno stato di benessere immediato legato al loro consumo.

II piacere è la prima pulsione verso l’atto nutritivo insieme alla fame!

Perché un cibo ci piace, o lo percepiamo come buono?

Una delle spiegazioni con più largo consenso visti i dati scientifici è che c’è una correlazione tra piacere e ingestione di un alimento per la produzione della dopamina, la molecola della ricompensa e della gratificazione a livello del sistema mesolimbico!

Se mangiamo un cibo che determina un aumento significativo di dopamina, l’esperienza viene percepita come piacevole e ricordata come gradevole tenderemo a ricercarla.

Un secondo sistema di percezione del piacere capace di influenzare l’umore, l’appetito, l’attrazione per il cibo è quello del sistema endocannabinoide.

Cibi ricchi di acidi grassi omega 6 che si trova nei prodotti da forno come biscotti, merendine, dolci, crackers attivano questo sistema.

Combinazioni Vincenti

  • Grasso e salato
  • Dolce e speziato
  • Salato e speziato
  • Dolce e grasso
  • Cibo croccante dal ripieno morbido

Sono combinazioni vincenti, gratificanti, sono l’obiettivo del BLISS POINT: il “punto di Beatitudine” ricercato dall’industria alimentare per creare la giusta commistione tra zuccheri, grassso e sale.

»Le nostre preferenze si sono evolute sulla strada della sopravvivenza, oggi invece sono trainate dalla ricerca del cibo per puro piacere» (David Linden:»La bussola del piacere»)

Scelte di qualità ma anche di piacere

Mangiare (e mantenere una corretta idratazione) è per noi una necessità legata al mantenimento del nostro corpo e dello stato di salute.

Mangiare bene vuol dire non solo mangiare cibo di qualità, ma anche cibo che gratifica, che ci fa “sentire bene”!

Le diete che eliminano intere categorie alimentari, appiattiscono i sapori, limitano le scelte, forse non sono perseguibili a lungo.

Si possono scegliere combinazioni di alimenti che siano di qualità ma che attivino anche circuiti di gratificazione; stili alimentari che possono essere seguiti nel tempo, per tanto tempo perchè sono coerenti con noi, con la nostra idea di buon cibo che ci fa stare bene in tutti i sensi e che permette di raggiungere i nostri obiettivi, quali che siano (perdere peso, acquistarlo, controllarlo, mantenerlo, performare a livello sportivo …)!

Ciascuno di noi ha le sue necessità, i suoi gusti, la sua COMBINAZIONE ALIMENTARE VINCENTE legata al suo stile di vita, la sua storia, la sua ricerca del piacere.

#bliss point#Cibo ed emozione#coerenza#dopamina#equilibrio#fame#Grasso#gratificazione#identità#mangiare bene#piacere#qualità degli alimenti#ricompensa#sale#sentirsi bene#sistema endocannabinoide#Zuccheri

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: